Camügin è l’antico nome, in dialetto genovese con cui vengono chiamati gli abitanti del borgo marinaro di Camóggi, che nello stesso dialetto significa “case a mucchi” Ed è proprio in questo caratteristico borgo genovese, con le sue pittoresche e coloratissime case a ridosso l’una dell’altra, che nasce l’idea di creare un gin che possa incarnare lo spirito di questi luoghi, delle loro tradizioni e della natura che li circonda. Nasce così Camügin, che grazie all’utilizzo di sole 4 botaniche, di cui 3 tipiche della riviera ligure (maggiorana, timo e rosmarino) riesce a raggiungere questo obiettivo, esaltando queste ultime anche con l’aggiunta di un tocco di sale marino. Al naso è fresco, erbaceo, e contraddistinto da una piacevole morbidezza. Ottimo da bere anche liscio. Al palato spiccano inaspettatamente le gradevoli note aromatiche e leggermente floreali della maggiorana, seguite dal ginepro ed infine dalle altre botaniche, lasciandoci in bocca un persistente retrogusto che non può far altro che portarci con la mente ai tipici paesaggi della riviera e della macchia mediterranea.

Camügin è l’antico nome, in dialetto genovese con cui vengono chiamati gli abitanti del borgo marinaro di Camóggi, che nello stesso dialetto significa “case a mucchi” Ed è proprio in questo caratteristico borgo genovese, con le sue pittoresche e coloratissime case a ridosso l’una dell’altra, che nasce l’idea di creare un gin che possa incarnare lo spirito di questi luoghi, delle loro tradizioni e della natura che li circonda. Nasce così Camügin, che grazie all’utilizzo di sole 4 botaniche, di cui 3 tipiche della riviera ligure (maggiorana, timo e rosmarino) riesce a raggiungere questo obiettivo, esaltando queste ultime anche con l’aggiunta di un tocco di sale marino. Al naso è fresco, erbaceo, e contraddistinto da una piacevole morbidezza. Ottimo da bere anche liscio. Al palato spiccano inaspettatamente le gradevoli note aromatiche e leggermente floreali della maggiorana, seguite dal ginepro ed infine dalle altre botaniche, lasciandoci in bocca un persistente retrogusto che non può far altro che portarci con la mente ai tipici paesaggi della riviera e della macchia mediterranea.

CONTATTI:

SEDE:

Via Aurelia 249 (Camogli).

TELEFONO:

CELLULARE:

345 0610 212

EMAIL:

SITO:

DOVE SIAMO:

VETRINA WEB